Breeding Value: cos’è e come si calcola

Beckers Kirsten - Broerre Jazz  KWPN Hengstenkeuring 2009 © Dirk Caremans

Vi è mai capitato, scegliendo lo stallone da dare alla vostra fattrice, di notare un numerino affianco al nome (140, 154, 160…)? Quel numero si chiama Breeding Value. Se siete allevatori, o anche semplici appassionati, è importante sapere di cosa si tratta, per evitare sgradevoli sorprese.

Il Breeding Value è una misura allevatoriale che viene calcolata con diverse formule specifiche a seconda della razza. In generale, è la misura del miglioramento della razza che un riproduttore è in grado di dare, cioè l’abilità genetica, comparata con quella media della razza a cui appartiene. Viene calcolato basandosi sui risultati dello stallone stesso, della fattrice dalla quale è nato e dai risultati dei figli.

Per esempio, per la razza KWPN il Breeding Value è calcolato così:

“Vengono usati tre diversi gruppi di informazioni: informazioni sul padre del cavallo e sulla madre (più gli altri parenti), informazioni sul cavallo stesso e informazioni sui figli del cavallo. L’ultima fonte di informazioni è sicuramente quella più importante per ottenere il Breeding Value, perchè chiarisce quali sono i tratti che il cavallo passa alla propria progenie, grazie all’abilità genetica.

Se sono disponibili solo informazioni riguardo al padre e alla madre del cavallo, come spesso capita per i cavalli giovani, si calcola un Breeding Value atteso, che è la media tra il Breeding Value del padre e della madre.”

Essendo una misura statistica, deve essere sempre accompagnata da un livello di significatività, che determina un intervallo di confidenza.

Questo significa che per interpretare correttamente il numero intero, avete bisogno anche di un numero in percentuale associato, altrimenti il Breeding Value non avrà tanto significato per le vostre valutazioni.

Le percentuali superiori al 90% possono essere considerate molto affidabili, quelle al di sotto segnalano che il Breeding Value deve essere considerato con cautela, perchè probabilmente basato su un numero limitato di osservazioni.

Esempio

Breeding Value = 150 con un livello di significatività del 98%: significa che in 98 casi su 100 la misurazione effettuata sarà uguale a 150.

Breeding Value = 150 con un livello di significatività del 70%: significa che in 70 casi su 100 la misurazione effettuata sarà uguale a 150.

Ovviamente, per un allevatore il primo caso è preferibile al secondo, per cui sceglierà uno stallone che a parità di Breeding Value ha un livello di significatività maggiore.

Advertisements

6 thoughts on “Breeding Value: cos’è e come si calcola

  1. Pingback: Scheda stallone: Cloud Z | Sardegna Isola di Cavalli

  2. Pingback: Scheda stallone: Avenir di San Patrignano | Sardegna Isola di Cavalli

  3. Pingback: Scheda stallone: King Size | Sardegna Isola di Cavalli

  4. Pingback: Scheda stallone: Numero Uno | Sardegna Isola di Cavalli

  5. Pingback: Scheda stallone: Zirocco Blue VDL | Sardegna Isola di Cavalli

  6. Pingback: Scheda stallone: Avenir di San Patrignano | SIdC | Sardegna Isola di Cavalli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...