Un bel puledro: quali sono le caratteristiche?

Ovvero, come giudicare un allevatore dai puledri che alleva

Cute foalSe diamo per scontato che la qualità e i risultati dei puledri sono i migliori indicatori della bravura di un allevatore, allora vale la pena concentrare l’attenzione sui puledri e sulle loro caratteristiche.

Vediamo quali sono i tratti che distinguono un buon puledro, indipendentemente dalla razza o dallo disciplina a cui verrà destinato.

1. Condizioni generali

Solo un puledro allevato correttamente potrà crescere in salute, sviluppando le sue potenzialità. L’allevatore deve essere, per prima cosa, un uomo di cavalli, che sappia come assecondare le loro esigenze e intervenire nel migliore dei modi, se necessario. Per questo, le condizioni generali e lo stato di benessere del puledro sono un prerequisito fondamentale. La salute dell’animale è una condizione da cui non si può prescindere.

Per capire se un puledro è allevato bene, basta prestare attenzione a delle piccole cose:

  • condizione fisica: non solo il puledro deve essere in forma (nè troppo magro, nè troppo grasso), ma il suo mantello deve essere lucido e i suoi zoccoli in salute (compatti e senza segni visibili).  Per approfondire riguardo alla condizione fisica leggete qui.
  • condizione mentale: il benessere di un puledro deve essere giudicato anche dai suoi atteggiamenti nei confronti dell’uomo. Se il puledro non sembra a suo agio, è irrequieto, nervoso o sembra spaventato, probabilmente c’è qualcosa che non va. Bisogna ricordare che la prima fase di addestramento è molto importante, per riuscire a creare un cavallo affidabile.

2. Morfologia e andature

La morfologia non è un argomento da sottovalutare. Se la struttura del puledro è morfologicamente corretta, ci saranno meno probabilità che in futuro soffra di problemi legati a caratteristiche morfologiche. Per esempio, la maniera in cui il collo e la spalla sono costruiti permetterà che il cavallo adulto possa sopportare un certo tipo di allenamento e costruire la muscolatura corretta per riuscire bene nell’attività sportiva.

I problemi legati alla conformazione sono difficili da affrontare, perché non potranno mai essere risolti del tutto. Potenzialmente, a seconda del problema specifico, potrebbero portare a patologie muscolari e dei tendini che non permetterebbero al cavallo sportivo di vivere appieno la propria carriera.

Ricordate che se l’allevatore è un buon allevatore, cercherà in tutte le maniere di NON allevare puledri con problemi di morfologia. La giusta scelta di stalloni e fattrici migliorative deve essere fatta nell’ottica di evitare la trasmissione di caratteristiche morfologiche sbagliate.

3. Buona attitudine

Un puledro facile da montare e con una buona testa varrà molto di più di un puledro con le stesse potenzialità, ma problematico da gestire. Anche il carattere del puledro è responsabilità dell’allevatore, non solo perché influenzato dal primissimo addestramento che il puledro riceve, ma anche perché i tratti del carattere sono ereditari, quindi collegati alla giusta scelta dello stallone per le fattrici.

Ovviamente, il puledro dovrà avere una qualche predisposizione verso la disciplina a cui lo si vuole destinare, altrimenti l’addestramento sarà molto difficile e raramente darà risultati apprezzabili. Il livello di attitudine verso una disciplina dipende sia dalla razza (da salto, da monta americana, da trekking, da dressage) che dalla scelta dello stallone e delle fattrici da parte dell’allevatore.

E’ stato utile questo articolo? Se avete domande, saremo lieti di rispondere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...